L’alloggio per i partecipanti all’Ionian Dolphin Project è una bella casa a due piani nel centro del paese di Vonitsa

Alla base di campo in Grecia i partecipanti possono rilassarsi o lavorare con i dati raccolti sui delfini durante la giornata in mare

La  base di campo è a 50 metri dal mare, al primo di una casa a due piani, ed è divisa in due aree. La prima zona consiste in un appartamento con un ampio salotto, una cucina a vista e un grande balcone, due bagni con doccia (uno per i ricercatori e uno per i partecipanti al progetto), due stanze da letto (per lo staff) e l’ufficio. La seconda area, dove sono alloggiati i partecipanti, è rappresentata da un confortevole loft di 90 metri quadrati con pavimento di parquet e finestre su tre lati (fronte mare). Il loft è spesso usato anche per i momenti di relax dopo le molte ore passate in mare. Uomini e donne condivideranno lo stesso ambiente, sebbene sia possibile dividere area-donne e area-uomini con dei separé. I letti sono a castello, dotati di lenzuola e coperte.

La base di campo

interni sedi IDP Grecia

La sala da pranzo

interni sedi IDP Grecia

La casa è equipaggiata con un frigorifero, una cucina a gas, alcuni computer usati per la ricerca e una stampante. Non c’è aria condizionata in casa, però sono disponibili diversi ventilatori per alleviare il caldo durante i mesi estivi. Non è permesso fumare né in casa né a bordo dell’imbarcazione.

L’elettricità è a 220 Volt. La connessione, standard europea, è rappresentata da prese a due contatti (senza la messa a terra). Per chi ha bisogno di connettere strumenti con la messa a terra (tre contatti), sarà necessario portare un adattatore. Internet non è disponibile alla base, ma un internet cafè molto vicino fornisce l’accesso al prezzo di 2,5€ all’ora fino a tarda notte, sette giorni alla settimana. Per chi ha il proprio laptop o smartphone, la maggior parte dei bar sul lungomare offre connessioni wifi gratuite.

Il bagno dei partecipanti viene condiviso tra un massimo di 5 persone (se il gruppo è al completo).

Non è necessaria l’auto per muoversi a Vonitsa, in quanto tutto (porto, supermarket, taverne, bar, poste, banca) è raggiungibile a piedi in pochi minuti. In paese c’è una lavanderia locale, con un servizio di presa e restituzione a domicilio, a pagamento; in alternativa i partecipanti possono lavare a mano il proprio bucato alla base di campo.

La camera de letto dei partecipanti

interni sedi IDP Grecia

Cibo

Partecipanti e ricercatori si occupano insieme, a rotazione, di cucinare e tenere pulita la casa. I compiti condivisi comprendono la pianificazione e la preparazione dei pasti. Incoraggiamo chi non è pratico di cucina, a di portare con sé delle ricette, anche semplici. Anche il lavaggio dei piatti e la pulizia della casa sono attività da condividere tra tutti, a turno.

Le provviste per la cucina generalmente vengono procurate dallo staff dei ricercatori a Vonitsa – che offre supermercati ben forniti con gli ingredienti base in grado di soddisfare la maggior parte delle esigenze. Inoltre Vonitsa offre una vasta scelta di ristoranti piacevoli ed economici, dove i partecipanti possono scegliere di cenare a proprie spese (mediamente un pasto costa circa 12-18 €).

Presso la base c’è sempre una buona scorta d’acqua, ghiaccio e succhi di frutta. Le bevande alcoliche sono disponibili a spese proprie, purché se ne faccia un uso moderato e appropriato.

Prima colazione: yogurt greco, cereali, biscotti, burro, marmellata, miele

Pranzo: insalata, formaggio, olive, pita e pane fresco, frutta

Cena: pasta, riso, carne, pesce, verdura cotta, salse ecc.

Snack/altro: cracker, frutta, pomodori, olive, formaggio

Bevande: caffè, tè, latte, succhi di frutta, bibite gasate

Acqua: acqua del rubinetto (ottima, e sicura sia da bere che per cucinare)

Preghiamo chi ha restrizioni alimentari particolari (es.in caso di diabete, intolleranza al lattosio, arachidi o simili, allergie alimentari) di avvisare tempestivamente. La possibilità di ospitare partecipanti con esigenze particolari non è garantita, in quanto la disponibilità del cibo, la posizione della base di campo, e altre condizioni locali, possono costituire una difficoltà.

Per vegani e i vegetariani stretti: può essere difficile far fronte queste esigenze. E’ possibile avere dei pasti senza carne, ma per i vegani può essere un problema evitare completamente qualsiasi prodotto animale.